Tecnologia immersiva e AI bussano alle porte del giornalismo.

I mondo del giornalismo e dell’editoria stanno cambiando radicalmente grazie alla dirompente intelligenza artificiale, AI, e la tecnologia immersiva a 360 gradi.

Il modo di comunicare un fatto si è modificato radicalmente nel corso degli anni: sono cambiate le abitudini delle persone, i mezzi di comunicazione, le distanze. Pensiamo al passato ‘900, le persone si scambiavano fatti e informazioni quando si incontravano per strada o nei negozi e leggevano notizie dalle veline. L’avvento della radio e poi della TV hanno velocizzato la diffusione delle informazioni e hanno ampliato le distanze, infine interne e i social media hanno da una parte penalizzato la comunicazione fisica tra persone avvantaggiando le reti social sul web, la comunicazione non ha più una barriera spaziale e la diffusione della news è pressoché immediata. Ad esempio, oggi in pochissimo tempo possiamo scoprire la notizia di un attentato avvenuto dall’altra parte del mondo digitando sul web o leggendo le notizie da Facebook o Twitter, oppure ci basta avere Skype o Facebook per avere notizie di un amico o parente che per lavoro o vacanza è lontano da noi. E le nostre abitudini sono cambiate, oggi siamo molto più sensibili ai fatti, ad esempio siamo colpiti da un evento che accade in America o Siria mentre prima non eravamo nemmeno a conoscenza di quello che accadeva fuori dalla nostra Regione o dall’Italia.

A partire dagli anni ’40 ad oggi sono stati effettuati moltissimi studi sulla veicolazione di una notizia, il modello matematico di Shannon e Weaver è quello più semplice ma che racchiude ancora oggi i punti focali di una comunicazione corretta mentre oggi i modelli sono molto più articolati, vengono inclusi codifiche e decodifiche, lingue e linguaggi, background culturali, approcci al digital e molto altro ancora.

Modello matematico Shannon-Weaver

L’innovazione delle tecnologie ha mutato radicalmente le abitudini delle persone e la diffusione del messaggio.

L’intelligenza artificiale AI e la tecnologia a 360 gradi immersiva hanno portato un grandissimo miglioramento nel modo di comunicare un fatto nelle redazioni giornalistiche.

Le ultime gopro, le camere a 360 gradi e i droni permettono al giornalista di realizzare un servizio molto più dettagliato e ricco di approfondimenti regalando allo spettatore emozioni uniche. Pensiamo ai servizi legati alla cultura e alla natura. Con un drone a 360 gradi, un reporter può riprendere la quotidianità degli animali senza disturbarli riuscendo a cogliere anche dei momenti unici come cuccioli che giocano o il corteggiamento.

Un orso bruno osserva un drone guidato da un visitatore del rifugio per animali recuperati dai circhi e ristoranti, vicno a Zhytomyr, in Ucraina (SERGEI SUPINSKY/AFP/Getty Images)

I video a 360 gradi permettono di far conoscere il modo di lavorare degli articolisti all’interno di una redazione o gli archivi storici.

L’Intelligenza artificiale invece sta trasformando il modo di vivere nella redazione e il giornalismo con la stesura degli articoli.

Il giornalista di oggi non è solamente bravo a scrivere e ricercare immagini ma deve conoscere la realtà virtuale, il coding, deve avere buono spirito di raccolta dati e fiuto per la notizia che crea appeal. Francesco Paulo Marconi, giornalista che per molti anni ha lavorato in AP Associated Press, è stato intervistato da Mara Accettura per D La Repubblica, lui informa di utilizzare l’AI per ottimizzare il lavoro. Pezzi sugli andamenti economici e statistici, risultati sportivi o notizie con molti dati e numeri occupano solo tempo per chi fa cucina redazionale, l’AI aiuta nella stesura di questi pezzi così che i giornalisti possano dedicarsi a inchieste e notizie multimediali.

La tecnologia immersiva sta diventando di uso quotidiano sul web, Facebook ha modificato l’algoritmo per ospitare foto e video a 360 gradi, molti siti web stanno lavorando per fornire contenuti virtuali a 360 gradi. Durante il Salone Internazionale del Libro di Torino 2016 e durante SMAU Torino e Milano 2016 è stato presentato un nuovo ed esclusivo modo di leggere e sfogliare contenuti multimediali: Evolvo. Per la prima volta un libro digitale può essere letto e sfogliato solo con il movimento della testa senza usare il touch. Evolvo è per tutti, scopritelo qui in versione desktop.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Facebook, alcuni consigli per fare una promozione digitale.

Promozione su Facebook, campagne digital, ADS: sono questi termini che spesso vengono utilizzati per mettere in evidenza servizi o prodotti sul web. Come fare per partire da zero e trovare una buona linea di comunicazione?

La maggior parte delle persone pensa che, più si spende budget e più la promozione sarà efficace, ma non è del tutto vero, è fondamentale pensare e pianificare una strategia di lancio.

Come impostare una campagna PpC (pay per click) che possa dare un buon rendimento? Ecco alcuni consigli pratici per iniziare a utilizzare uno dei social media più utilizzati al mondo!

  1. Partenza

Pensa attentamente a cosa e quando vuoi proporre i tuoi contenuti. Cerca di capire la differenza tra la “colonna destra”, l’audience network, la diffusione dei contenuti su Instagram. A seconda del tuo obiettivo potrai utilizzare Instagram o solo Facebook, potrai escludere i dispositivi Mobile o includerli. La colonna destra è importante per rafforzare ulteriormente la tua promozione.

  1. Funnel

Ultimamente Funnel è un termine molto utilizzato quando si parla di lead generation. Funnel è un termine utilizzato in marketing per indicare gli step per far diventare cliente il lead freddo. Così come un imbuto rovesciato, la tua comunicazione deve prima raggiungere tante persone e poi agire per avere conversioni.

Una campagna dovrà seguire le regole del funneling, attirare, emozionare, convertire e chiudere. La piattaforma di Facebook ti aiuta a colpire il tuo pubblico: da una campagna di visibilità a quella di generazione traffico fino alla conversione. In base ai tuoi obiettivi e allo stato di discesa nell’imbuto, prova a testare differenti campagne: prima attrai con campagne di branding, poi incuriosisci l’utente e avvicinalo al prodotto con la campagna di conversione, spingilo a cliccare per acquistare il prodotto.

  1. Post sulla pagina

La pagina Facebook deve lavorare insieme al post che vuoi promuovere altrimenti lasci la tua comunicazione a metà. Scrivi e pubblica post informativi sulla pagina, metti in evidenza le informazioni dell’azienda, le tue attività soprattutto in una fase iniziale di promozione e interazione della pagina (like su pagina o like su post). Queste informazioni non sponsorizzate avvicineranno maggiormente il pubblico freddo.

  1. Creatività

Il pubblico di Facebook e Instagram ama le immagini e vuole leggere poco testo. Concentrati su un’immagine colorata, accattivante, interessante e con poco testo e inventa un copy divertente e attraente. Cerca di dare tutte le informazioni all’utente in modo chiaro e semplice, fornisci i costi e metti in evidenza la scadenza della promozione altrimenti l’utente potrà confondersi e avrà una percezione negativa della tua comunicazione.

Come incrementare il tuo ROI

Queste piccole pillole permettono di affacciarti sul mondo delle ADS Facebook. Ci sono tantissimi altri accorgimenti per organizzare una strategia performante e vincente per incrementare il tuo ROI. Per fare un buon lavoro clicca qui, i consulenti di nuovo modello di marketing potranno organizzare una campagna vincente!

Parla su Facebook usando strategie vincenti.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Facebook: come organizzare e condividere un evento.

Facebook è il social media più utilizzato da persone e aziende per comunicare e promuovere eventi e servizi. Come fare un evento vincente?

Prima di passare a consigli pratici per l’apertura di una pagina evento, vi consigliamo di pensare alla vostra idea: potrebbe piacere? A chi volete parlare? Quali toni utilizzare per la comunicazione?

Grafica e contenuti.

Prima di pubblicare la pagina preparate un’immagine di profilo e una cover dell’evento. Ci sono delle regole da rispettare e dei formati specifici, seguite i consigli indicati da Facebook altrimenti rischierete di avere immagini sgranate o tagliate a metà. Create le informazioni scrivendo e dando dettagli di quello che proporrete durante l’evento facendo attenzione alle date e gli orari di pubblicazione.

Non lasciate la pagina evento vuota ma riempitela di contenuti e post perché genererete attenzione, commenti e condivisioni. Quando postate immagini e contenuti fate attenzione ai toni e alle immagini altrimenti rischierete una reputazione negativa. Vi consigliamo di condividere citazioni di autori, foto della preparazione dell’evento (ma solo un assaggino perché la suspense deve crescere nel tempo), storie, lavori del team dell’evento e qualche informazione dell’evento. Queste sono cose che piacciono alla maggior parte del pubblico!

Promozione e diffusione dell’evento.

Una volta pubblicata la pagina evento, dovrete diffonderla su Facebook e gli altri social. Non invitate amici o persone a voi vicine ma scegliete attentamente il target a cui vi rivolgete, in questo modo non farete spam ma vi ritroverete un pubblico che segue i vostri aggiornamenti ed è interessato ai contenuti.

Per scegliere il vostro target dovrete prendere in considerazione tutte le persone a cui volete rivolgervi e che potrebbero avere interesse, se state promuovendo un aperitivo in inglese non ha senso invitare persone a cui non interessano le lingue straniere così come non ha senso invitare persone che vivono a 100 km dal luogo dell’evento perché molto probabilmente sono troppo lontane e non riuscirebbero ad essere presenti.

Potrete far conoscere l’evento in vari modi: dall’invito personale su Facebook all’invio di un messaggio o una email personale fino alla promozione dell’evento (la promozione vale solo per eventi lanciati da Pagine aziendali e non da profili personali).

Gli altri social network, come Instagram, Twitter o G+ sono altrettanto importanti per la condivisione e la diffusione dell’evento. Consigliamo in tal caso di scegliere degli hashtag carini, divertenti e unici per poter dare una vostra identità all’evento e per poter ritrovare facilmente i post in cui si parla della vostra attività.

Noi consigliamo di dedicare le vostre forze all’organizzazione di un evento e di lavorare insieme con il nuovo modello di marketing per pianificare al meglio tutte le operazioni su Facebook per poter fare un lavoro professionale e performante.

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS

Ingredienti per una comunicazione digitale efficace

Hai ideato una nuova strategia per la tua azienda o hai inventato un prodotto ma non sai come fare per fare una buona comunicazione digitale? Ecco per te i 3 ingredienti per una comunicazione digitale efficace

Sito web

Il sito web è oggi una vetrina per ogni tipo di attività. L’utente visita l’azienda dal cellulare o dal PC di casa, guarda i contenuti e seleziona il prodotto o il servizio che vuole acquistare. Una volta che ha trovato tutte le informazioni, si reca in negozio o chiama per ordinare.

Il sito web dovrà quindi essere bello da vedere, riuscire a catturare l’attenzione degli utenti e soprattutto dovrà essere semplice da navigare. Per presentarti sul web occorre fare un sito creativo, colorato, che permetta interazioni con gli utenti e ricco di articoli che descrivono al meglio i tuoi prodotti e servizi, con immagini  sempre aggiornate e curate nel dettaglio. Le informazioni di contatto e la posizione del negozio dovranno essere chiare, altrimenti gli utenti saranno confusi e avranno una percezione negativa della tua azienda.

Per fare un buon sito web pensa e rifletti su quello che vuoi comunicare e poi inizia a lavorare per esporre al meglio le tue idee sul web.

Posizionamento

Un sito web ricco di informazioni, bello graficamente, dinamico e interattivo non basta per aumentare la propria visibilità: necessita un ottimo posizionamento sui motori di ricerca. Per posizionare il sito sul web occorre fare delle azioni di SEO e di content marketing.

Scegli attentamente i tuoi contenuti e differenziati dagli altri. Spesso i contenuti sembrano essere tutti uguali, asettici e poco coinvolgenti. Fino a qualche tempo fa questo stile comunicativo era efficace per descrivere l’azienda, ma oggi gli utenti cercano contenuti d’impatto, chiari e coinvolgenti. I contenuti più attrattivi sono quelli che generano più click e aiutano il sito a scalare le posizioni per diventare primi sui motori di ricerca. Le attività di SEO sono molteplici e complesse,quindi bisogna pensare con originalità alla SEO e al modo di ottenere click: questo è un settore fondamentale per mettere in evidenza il sito web e differenziarlo dai competitors.

Social Media

I Social Media sono sicuramente i mezzi di diffusione e condivisione più efficaci sul web. Il tuo sito, le tue idee, i tuoi prodotti vengono lanciati nella rete, ma attenzione a come ti presenti sui Social. Utilizza termini semplici e comprensibili per tutti, pubblica foto e immagini non solo dei prodotti, ma anche di attività quotidiane della tua azienda o eventi di settore, così da coinvolgere i tuoi utenti. Parla con il tuo pubblico e cerca di raggiungere il maggior numero di condivisioni, così da creare interazione con esso. Infine, rispondi ai tuoi followers e non lasciare la pagina vuota: non curandoti di questi dettagli genererai una cattiva reputazione.

Fare un sito web e creare una comunicazione digitale non è un lavoro semplice e immediato, occorre fare uno studio di settore e pianificare dettagliatamente tutte le attività. Teoricamente chiunque potrà fare un sito web, ma nella maggior parte dei casi i “siti fai da te” sono quelli che avranno molti problemi legati alla creatività, alla grafica o al posizionamento. Rivolgiti ai consulenti del nuovo modello di marketing per pianificare e lanciare la tua comunicazione in modo efficace!

Share and Enjoy

  • Facebook
  • Twitter
  • Delicious
  • LinkedIn
  • StumbleUpon
  • Add to favorites
  • Email
  • RSS